Il sistema scolastico italiano
 

ma non vi vergognate di quanti siete ?
1 | 2 |

Davide 2 Apr 2017 11:58
Scuola, rapporto alunni-insegnanti giù a 9,75 dopo le ultime assunzioni!
Cialtroni! Trovatevi un lavoro vero!


Fa peggio solo la fallita grecia la Grecia (9 a 1)
Carlo Binaco 2 Apr 2017 12:16
Dopo dura riflessione, Davide ha scritto :
> Scuola, rapporto alunni-insegnanti giù a 9,75 dopo le ultime assunzioni!
> Cialtroni! Trovatevi un lavoro vero!
>
>
> Fa peggio solo la fallita grecia la Grecia (9 a 1)

Consegui anche tu una laurea, frequenta i corsi abilitanti, fai il
concorso, vincilo, trasferisciti, insegna qualche anno, verifica che i
docenti non fanno 18 ore a settimana, prepara le lezioni, correggi i
compiti, frequenta i corsi di aggiornamento obbligatori e poi alla fine
di tutto questo, con 1400 euro al mese avrai il diritto di parlare.
Fino a questo momento taci che fai la figura del *******
Teto 2 Apr 2017 16:45
Il giorno domenica 2 aprile 2017 11:57:47 UTC+2, Davide ha scritto:
> Scuola, rapporto alunni-insegnanti giů a 9,75 dopo le ultime assunzioni!
> Cialtroni! Trovatevi un lavoro vero!
>
>
> Fa peggio solo la fallita grecia la Grecia (9 a 1)

E tu trovati un cervello di ricambio che quello attuale è andato.
Fathermckenzie 2 Apr 2017 17:34
Il 02/04/2017 12:16, Carlo Binaco ha scritto:
> Consegui anche tu una laurea, frequenta i corsi abilitanti, fai il
> concorso, vincilo, trasferisciti, insegna qualche anno, verifica che i
> docenti non fanno 18 ore a settimana, prepara le lezioni, correggi i
> compiti, frequenta i corsi di aggiornamento obbligatori e poi alla fine
> di tutto questo,

... avrai vinto il diritto a 10 anni minimo di precariato prima di
trovare un posto, magari a Casa dei Puffi,

> con 1400 euro al mese

--
Et interrogabant eum turbae dicentes: “Quid ergo faciemus?”.
Respondens autem dicebat illis: “Qui habet duas tunicas,
det non habenti; et, qui habet escas, similiter faciat”.
(Ev. sec. Lucam 3,10-11)
feynman 2 Apr 2017 18:59
Il 02/04/2017 11:58, Davide ha scritto:
> Scuola, rapporto alunni-insegnanti giù a 9,75 dopo le ultime assunzioni!

e come mai in classe me ne ritrovo 29 ?
(5 classi e 8 materie).

> Cialtroni! Trovatevi un lavoro vero!

trolla di meno e piantala di vivere con la paghetta di babbo.

ciao
feynman
Robigno 3 Apr 2017 03:35
<"feynman" ha scritto nel messaggio
news:ekcouqFfd7jU1@mid.individual.net...
< ...con la paghetta di babbo.

Almeno lui ha un figlio.
Marco O. dal quark bunga bunga 3 Apr 2017 08:30
Il giorno domenica 2 aprile 2017 11:57:47 UTC+2, Davide ha scritto:
> Scuola, rapporto alunni-insegnanti giů a 9,75 dopo le ultime assunzioni!
> Cialtroni! Trovatevi un lavoro vero!
>
>
> Fa peggio solo la fallita grecia la Grecia (9 a 1)

Il problema è anche che ci sono troppe ore di lezione.

M.
Marco O. dal quark bunga bunga 3 Apr 2017 08:33
Il giorno domenica 2 aprile 2017 18:59:08 UTC+2, feynman ha scritto:
> Il 02/04/2017 11:58, Davide ha scritto:
>> Scuola, rapporto alunni-insegnanti giù a 9,75 dopo le ultime assunzioni!
>
> e come mai in classe me ne ritrovo 29 ?
> (5 classi e 8 materie).

Credo che ci sia anche una organizzazione troppo rigida. Ho un figlio che fa
prima superiore e sono in 30, però metà vengono bocciati in prima e le classi
successive sono troppo piccole. Purtroppo non gestiscono indirizzi misti, nel
triennio hanno 3 corsi (uno per indirizzo) anche se hanno meno di 50 studenti
per anno.

M.
Gennaro 3 Apr 2017 18:58
Il 03/04/2017 08:30, Marco O. dal quark bunga bunga ha scritto:
> Il giorno domenica 2 aprile 2017 11:57:47 UTC+2, Davide ha scritto:
>> Scuola, rapporto alunni-insegnanti giů a 9,75 dopo le ultime assunzioni!
>> Cialtroni! Trovatevi un lavoro vero!
>>
>>
>> Fa peggio solo la fallita grecia la Grecia (9 a 1)
>
> Il problema è anche che ci sono troppe ore di lezione.
>
Semmai è che le stanno distogliendo per altro, tra progetti, progettini
ed alternanza scuola/lavoro.
Soviet_Mario 3 Apr 2017 20:00
On 03/04/2017 03.35, Robigno wrote:
>
>
> <"feynman" ha scritto nel messaggio
> news:ekcouqFfd7jU1@mid.individual.net...
> < ...con la paghetta di babbo.
>
> Almeno lui ha un figlio.
>

dovrebbe essere autoevidente ? Non colgo il significato
evidente e nemmeno uno recondito

--
1) Resistere, resistere, resistere.
2) Se tutti pagano le tasse, le tasse le pagano tutti
Soviet_Mario - (aka Gatto_Vizzato)

---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Soviet_Mario 3 Apr 2017 20:02
On 03/04/2017 18.58, Gennaro wrote:
> Il 03/04/2017 08:30, Marco O. dal quark bunga bunga ha scritto:
>> Il giorno domenica 2 aprile 2017 11:57:47 UTC+2, Davide ha
>> scritto:
>>> Scuola, rapporto alunni-insegnanti giů a 9,75 dopo le
>>> ultime assunzioni!
>>> Cialtroni! Trovatevi un lavoro vero!
>>>
>>>
>>> Fa peggio solo la fallita grecia la Grecia (9 a 1)
>>
>> Il problema è anche che ci sono troppe ore di lezione.

mi stavo stupefacendo che avesse potuto scrivere una
considerazione di senso compiuto. E infatti si affretta a
rettificare con una tavanata galattica di quelle roboanti.

>>
> Semmai è che le stanno distogliendo per altro, tra progetti,
> progettini ed alternanza scuola/lavoro.

oltre al taglio netto precedente, tra l'altro. Siamo scesi
sotto la soglia minima di una qualche significatività
perlomeno di un fattore DUE, al netto della fuffa.

>
>
>


--
1) Resistere, resistere, resistere.
2) Se tutti pagano le tasse, le tasse le pagano tutti
Soviet_Mario - (aka Gatto_Vizzato)


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Marco O. dal quark bunga bunga 3 Apr 2017 21:56
Il giorno lunedì 3 aprile 2017 18:58:05 UTC+2, Gennaro ha scritto:

>>> Fa peggio solo la fallita grecia la Grecia (9 a 1)
>>
>> Il problema è anche che ci sono troppe ore di lezione.
>>
> Semmai è che le stanno distogliendo per altro, tra progetti, progettini
> ed alternanza scuola/lavoro.

Nelle scuole francesi ci sono meno di 30 ore di lezione, e pure in quelle
svizzere, e c'è un anno in meno di scuola. Con un frontale simile (18 ore) vuol
dire che bastano meno insegnanti, è matematico.

M.
Marco O. dal quark bunga bunga 3 Apr 2017 22:07
Il giorno lunedì 3 aprile 2017 21:56:40 UTC+2, Marco O. dal quark bunga bunga
ha scritto:

> Nelle scuole francesi ci sono meno di 30 ore di lezione, e pure in quelle
svizzere, e c'è un anno in meno di scuola. Con un frontale simile (18 ore) vuol
dire che bastano meno insegnanti, è matematico.

La differenza non è poca. Con 5 anni di 30 ore un corso richiede 8,33 docenti,
con 4 anni di 27 ore un corso ne richiede 6.

M.
Teto 8 Apr 2017 14:53
Il giorno lunedì 3 aprile 2017 08:30:41 UTC+2, Marco O. dal quark bunga bunga
ha scritto:
> Il giorno domenica 2 aprile 2017 11:57:47 UTC+2, Davide ha scritto:
>> Scuola, rapporto alunni-insegnanti giů a 9,75 dopo le ultime assunzioni!
>> Cialtroni! Trovatevi un lavoro vero!
>>
>>
>> Fa peggio solo la fallita grecia la Grecia (9 a 1)
>
> Il problema è anche che ci sono troppe ore di lezione.
>
> M.

E poi ci chiediamo perchè questo paese sta andando a donne di facili costumi.
Marco O. dal quark bunga bunga 10 Apr 2017 08:30
Il giorno sabato 8 aprile 2017 14:53:08 UTC+2, Teto ha scritto:

>>> Fa peggio solo la fallita grecia la Grecia (9 a 1)
>>
>> Il problema è anche che ci sono troppe ore di lezione.

> E poi ci chiediamo perchè questo paese sta andando a donne di facili costumi.

La realtà è innegabile. E faccio un confronto con paesi che funzionano
benissimo.

M.
Gennaro 10 Apr 2017 20:32
Il 03/04/2017 22:07, Marco O. dal quark bunga bunga ha scritto:
> Il giorno lunedì 3 aprile 2017 21:56:40 UTC+2, Marco O. dal quark bunga bunga
ha scritto:
>
>> Nelle scuole francesi ci sono meno di 30 ore di lezione, e pure in quelle
svizzere, e c'è un anno in meno di scuola. Con un frontale simile (18 ore) vuol
dire che bastano meno insegnanti, è matematico.
>
> La differenza non è poca. Con 5 anni di 30 ore un corso richiede 8,33
docenti, con 4 anni di 27 ore un corso ne richiede 6.
>
In Burkina Faso l'istruzione è obbligatoria tra i 7 ed i 13 anni.
Facciamo lo stesso anche noi, dai. Copiamo dall'estero.

Però non si lamentino i genitori, poi, che non sanno dove parcheggiarli
la mattina e/o il pomeriggio o che la scuola dovrebbe.... ma non fa.
Marco O. dal quark bunga bunga 11 Apr 2017 08:35
Il giorno lunedì 10 aprile 2017 20:32:33 UTC+2, Gennaro ha scritto:

> In Burkina Faso l'istruzione è obbligatoria tra i 7 ed i 13 anni.
> Facciamo lo stesso anche noi, dai. Copiamo dall'estero.
>
> Però non si lamentino i genitori, poi, che non sanno dove parcheggiarli
> la mattina e/o il pomeriggio o che la scuola dovrebbe.... ma non fa.

Balle. In Francia ed in Ticino (parlo dei paesi confinanti con il mio Piemonte)
l'istruzione è obbligatoria dai 6 ai 18 anni, ed in TUTTE le scuole francesi e
ticinesi, anche in quelle dei paesini di 500 abitanti, c'è lezione prima e dopo
pranzo con la mensa scolastica (facoltativa) ed il sabato libero. E senza tante
seghe mentali. In Italia si discute se i ragazzi delle medie possano uscire da
soli, in Ticino possono uscire da soli già i bambini delle elementari, e pure
quelli della scuola per l'infanzia se hanno un fratello di almeno 6 anni con cui
possano andare a casa. Ed il tutto viene fatto con MENO insegnanti che in Italia
e con MENO ore "curriculari".

M.
Teto 11 Apr 2017 19:21
Il giorno lunedì 10 aprile 2017 08:30:35 UTC+2, Marco O. dal quark bunga bunga
ha scritto:
> Il giorno sabato 8 aprile 2017 14:53:08 UTC+2, Teto ha scritto:
>
>>>> Fa peggio solo la fallita grecia la Grecia (9 a 1)
>>>
>>> Il problema è anche che ci sono troppe ore di lezione.
>
>> E poi ci chiediamo perchè questo paese sta andando a donne di facili
costumi.
>
> La realtà è innegabile. E faccio un confronto con paesi che funzionano
benissimo.
>
> M.

Quello che è innegabile è la propensione che dimostri di guardare solo al
tornaconto tuo e dei tuoi pargoli.
Marco O. dal quark bunga bunga 12 Apr 2017 08:35
Il giorno martedì 11 aprile 2017 19:21:53 UTC+2, Teto ha scritto:

>> La realtà è innegabile. E faccio un confronto con paesi che funzionano
benissimo.

> Quello che è innegabile è la propensione che dimostri di guardare solo al
tornaconto tuo e dei tuoi pargoli.

I miei pargoloni sono già cresciutoni. Comunque il discorso è reale. In Italia
il numero di insegnanti è oggettivamente eccessivo, e bisognerebbe cercare di
capirne le ragioni.

M.
Teto 13 Apr 2017 08:19
Il giorno mercoledì 12 aprile 2017 08:35:51 UTC+2, Marco O. dal quark bunga
bunga ha scritto:
> Il giorno martedì 11 aprile 2017 19:21:53 UTC+2, Teto ha scritto:
>
>>> La realtà è innegabile. E faccio un confronto con paesi che funzionano
benissimo.
>
>> Quello che è innegabile è la propensione che dimostri di guardare solo al
tornaconto tuo e dei tuoi pargoli.
>
> I miei pargoloni sono già cresciutoni. Comunque il discorso è reale. In
Italia il numero di insegnanti è oggettivamente eccessivo, e bisognerebbe
cercare di capirne le ragioni.
>
> M.

Non so se in Italia ci sono troppi insegnanti. Generalmente la tendenza è
quello di pensare che ci sia troppo di tutto, meno che della propria categoria.
Troppi farmacisti, troppi avvocati, troppi assicuratori...
Quello che è certo è che nel nostro paese ci sono troppe persone che vivono ai
margini della legalità, troppi evasori, troppi collusi ad un sistema basato sul
saccheggio delle risorse pubbliche. E non ultimo ci sono troppi, come qualcuno
che conosco, che considerano la scuola come un ristorante dove poter ordinare a
piacere. L'importante è la soddisfazione del proprio appetito e quanto al
resto, chissenefrega.
Gennaro 13 Apr 2017 08:21
Il 11/04/2017 08:35, Marco O. dal quark bunga bunga ha scritto:
> Il giorno lunedì 10 aprile 2017 20:32:33 UTC+2, Gennaro ha scritto:
>
>> In Burkina Faso l'istruzione è obbligatoria tra i 7 ed i 13 anni.
>> Facciamo lo stesso anche noi, dai. Copiamo dall'estero.
>>
>> Però non si lamentino i genitori, poi, che non sanno dove parcheggiarli
>> la mattina e/o il pomeriggio o che la scuola dovrebbe.... ma non fa.
>
> Balle.
>
Balle un cappero.
Leggi qua:
http://www.unimondo.org/Paesi/Africa/Africa-occidentale/Burkina-Faso/Scuola-ed-educazione

> In Francia ed in Ticino (parlo dei paesi confinanti con il mio Piemonte)
l'istruzione è obbligatoria
> dai 6 ai 18 anni, ed in TUTTE le scuole francesi e ticinesi, anche in quelle
dei paesini di 500 abitanti,
> c'è lezione prima e dopo pranzo con la mensa scolastica (facoltativa) ed il
sabato libero.

Ogni paese ha un sistema scolastico suo, con pregi e difetti.
Le *troppe* lezioni di cui parli, lo saranno in relazione ad alcuni
ordinamenti e non ad altri. In Italia, ti stanno dicendo, se ne
perdonono fin troppe a causa di attività che con la scuola non c'entrano
proprio niente. Invece di pensare di copiare da un paese che per
tradizione segue delle regole proprie che potrebbero far comodo ad un
tipo di genitori con sue personali esigenze, ma non a tanti altri,
sarebbe il caso che ci si battesse che almeno il monte orario delle
lezioni decise secondo ordinamento italiano fosse rispettato.

> In Italia si discute se i ragazzi delle medie possano uscire da soli, in
Ticino possono uscire da soli
> già i bambini delle elementari, e pure quelli della scuola per l'infanzia

Colpa di un sistema educativo e giudiziario italiano che entrando a
gamba tesa (complice anche l'ingerenza dei genitori) anche nel mondo
della scuola, ha creato dei mostri giuridici impressionanti. Vallo a
dire ai giudici italiani che non vedono l'ora di condannare per "colpa
in vigilando" appena possono. Poi però, usciti dalla scuola, tutti i
minorenni diventano improvvisamente autonomi ed autosufficienti.

> Ed il tutto viene fatto con MENO insegnanti che in Italia e con MENO ore
"curriculari".
>
Invece di battersi per questa *****ata numerica che non è indicativa di
nulla, sarebbe il caso di pretendere qualità sempre maggiore, non un
risparmio fine a se stesso.
+
Marco O. dal quark bunga bunga 13 Apr 2017 08:28
Il giorno giovedì 13 aprile 2017 08:19:37 UTC+2, Teto ha scritto:
> Il giorno mercoledì 12 aprile 2017 08:35:51 UTC+2, Marco O. dal quark bunga
bunga ha scritto:

> Non so se in Italia ci sono troppi insegnanti. Generalmente la tendenza è
quello di pensare che ci sia troppo di tutto, meno che della propria categoria.
Troppi farmacisti, troppi avvocati, troppi assicuratori...

In parte è vero, però io cerco di dare dei dati reali, e comunque non credo
che ci sia "troppo di tutto". Per esempio pare che negli ospedali ci siano
troppi medici, ma pochi infermieri. Sicuramente mancano fondi e personale per i
trasporti pubblici locali.

Per restare nel mondo della scuola e del contiguo settore dei servizi per la
prima infanzia mancano di sicuro, per esempio, personale per i nidi e per la
scuola per l'infanzia e personale per i servizi scolastici integrativi, mentre
pare eccessivo il numero degli insegnanti, e pure il numero degli "ATA".

> E non ultimo ci sono troppi, come qualcuno che conosco, che considerano la
scuola come un ristorante dove poter ordinare a piacere.

Beh, negli altri paesi il sistema è oggettivamente molto più flessibile.

M.
Teto 13 Apr 2017 09:19
Il giorno giovedì 13 aprile 2017 08:28:34 UTC+2, Marco O. dal quark bunga bunga
ha scritto:
> Il giorno giovedì 13 aprile 2017 08:19:37 UTC+2, Teto ha scritto:
>> Il giorno mercoledì 12 aprile 2017 08:35:51 UTC+2, Marco O. dal quark bunga
bunga ha scritto:
>
>> Non so se in Italia ci sono troppi insegnanti. Generalmente la tendenza è
quello di pensare che ci sia troppo di tutto, meno che della propria categoria.
Troppi farmacisti, troppi avvocati, troppi assicuratori...
>
> In parte è vero, però io cerco di dare dei dati reali, e comunque non credo
che ci sia "troppo di tutto". Per esempio pare che negli ospedali ci siano
troppi medici, ma pochi infermieri. Sicuramente mancano fondi e personale per i
trasporti pubblici locali.
>
> Per restare nel mondo della scuola e del contiguo settore dei servizi per la
prima infanzia mancano di sicuro, per esempio, personale per i nidi e per la
scuola per l'infanzia e personale per i servizi scolastici integrativi, mentre
pare eccessivo il numero degli insegnanti, e pure il numero degli "ATA".
>
>> E non ultimo ci sono troppi, come qualcuno che conosco, che considerano la
scuola come un ristorante dove poter ordinare a piacere.
>
> Beh, negli altri paesi il sistema è oggettivamente molto più flessibile.
>
> M.
Teto 13 Apr 2017 10:16
Il giorno giovedì 13 aprile 2017 08:28:34 UTC+2, Marco O. dal quark bunga bunga
ha scritto:

> In parte è vero, però io cerco di dare dei dati reali, e comunque non credo
che ci sia "troppo di tutto". Per esempio pare che negli ospedali ci siano
troppi medici, ma pochi infermieri. Sicuramente mancano fondi e personale per i
trasporti pubblici locali.
>
> Per restare nel mondo della scuola e del contiguo settore dei servizi per la
prima infanzia mancano di sicuro, per esempio, personale per i nidi e per la
scuola per l'infanzia e personale per i servizi scolastici integrativi, mentre
pare eccessivo il numero degli insegnanti, e pure il numero degli "ATA".

A me invece non pare assolutamente.

> Beh, negli altri paesi il sistema è oggettivamente molto più flessibile.
>
> M.

Questo è solo ciò che tu vuoi vedere.
Marco O. dal quark bunga bunga 13 Apr 2017 12:03
Il giorno giovedì 13 aprile 2017 10:16:52 UTC+2, Teto ha scritto:

>> Per restare nel mondo della scuola e del contiguo settore dei servizi per la
prima infanzia mancano di sicuro, per esempio, personale per i nidi e per la
scuola per l'infanzia e personale per i servizi scolastici integrativi, mentre
pare eccessivo il numero degli insegnanti, e pure il numero degli "ATA".
>
> A me invece non pare assolutamente.

>> Beh, negli altri paesi il sistema è oggettivamente molto più flessibile.
>
> Questo è solo ciò che tu vuoi vedere.

No, è la realtà dei fatti. In Francia ogni classe di scuola elementare ha UN
insegnante laureato con un “frontale” di 24 ore. Poi le scuole hanno altro
personale, diplomato, che completa l’orario: assistenti di classe, assistenti
di ******* per gli stranieri, assistenti di musica e di teatro ed istruttori
sportivi. L’orario è flessibile, a richiesta dei genitori, con 24 ore
obbligatorie e tutta una serie di attività che coprono a richiesta il resto
della giornata. Quindi ci sono molti meno maestri che in Italia, ma molto più
personale ausiliare con altre qualifiche. Poi ci sono 4 anni di medie e 3 anni
di liceo con 27 ore settim*****i. Nei 7 anni sono 189 ore (27*7) che con un
“frontale” di 18 ore consumano 189/18=10,5 cattedre, in realtà qualcosa in
più perché gli insegnanti con mansioni di coordinamento hanno un frontale
ridotto a 15 ore. In Italia un corso completo di media e liceo ha
30*3+27*2+30*3=234 ore che consumano 324/18=13 cattedre, mentre un corso
completo di media ed istituto ha 30*3+32*5=250 ore che consumano 250/18=13,88
cattedre. Ancora di più se c'è il "prolungato" alle medie. È matematica,
inconfutabile. La situazione svizzera è paragonabile a quella francese. In
Germania è pure così, con qualche maestro in più perché hanno maestri
specializzati per educazione fisica e ******* inglese.
Soviet_Mario 13 Apr 2017 13:11
On 13/04/2017 08.21, Gennaro wrote:
> Il 11/04/2017 08:35, Marco O. dal quark bunga bunga ha scritto:
>> Il giorno lunedì 10 aprile 2017 20:32:33 UTC+2, Gennaro ha
>> scritto:

Stendinoveshion


--
1) Resistere, resistere, resistere.
2) Se tutti pagano le tasse, le tasse le pagano tutti
Soviet_Mario - (aka Gatto_Vizzato)


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Marco O. dal quark bunga bunga 13 Apr 2017 15:04
Il giorno giovedì 13 aprile 2017 08:21:38 UTC+2, Gennaro ha scritto:

> Ogni paese ha un sistema scolastico suo, con pregi e difetti.

Mi sfuggono i pregi di quello italiano.

> Le *troppe* lezioni di cui parli, lo saranno in relazione ad alcuni
> ordinamenti e non ad altri. In Italia, ti stanno dicendo, se ne
> perdono fin troppe a causa di attività che con la scuola non c'entrano
> proprio niente.

Guarda che è esattamente quello che dico io, meno ore, ma effettive, e poi
possibilità di restare a scuola per attività non curriculari. Perché gli
insegnanti non lo chiedono?

> Colpa di un sistema educativo e giudiziario italiano che entrando a
> gamba tesa (complice anche l'ingerenza dei genitori) anche nel mondo
> della scuola, ha creato dei mostri giuridici impressionanti.

E perché non protestate contro questi mostri giuridici?

>> Ed il tutto viene fatto con MENO insegnanti che in Italia e con MENO ore
"curriculari".
>>
> Invece di battersi per questa *****ata numerica che non è indicativa di
> nulla, sarebbe il caso di pretendere qualità sempre maggiore, non un
> risparmio fine a se stesso.

Secondo me è indicativa dello spreco di risorse che c'è in Italia.

M.
Teto 13 Apr 2017 16:26
Il giorno giovedì 13 aprile 2017 12:03:50 UTC+2, Marco O. dal quark bunga bunga
ha scritto:

> bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla
bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla
bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla
bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla
bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla
bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla
bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla
bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla
bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla
bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla
bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla
bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla
bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla
bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla
bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla
bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla
bla

C
A
Z
Z
A
T
E

Se ti piace così tanto la scuola francese, tedesca, irlandese, di papua nuova
guinea, lillipuziana o vattelapesca dove ti pare, mandaci i tuoi figli a
studiare,
Marco O. dal quark bunga bunga 13 Apr 2017 16:31
Il giorno giovedì 13 aprile 2017 16:26:25 UTC+2, Teto ha scritto:
> Il giorno giovedì 13 aprile 2017 12:03:50 UTC+2, Marco O. dal quark bunga
bunga ha scritto:
>
>> bla bla bla bla

Io ho fatto un discorso SERIO, e vorrei capire quali sono i vantaggi del nostro
sistema, e comunque non lamentatevi se la gente trova giusto che siate pagati
poco e vi reputa degli imbecilli; se non sapete neanche parlare del vostro
lavoro... :-(

M.
Gennaro 13 Apr 2017 16:48
Il 13/04/2017 15:04, Marco O. dal quark bunga bunga ha scritto:
> Il giorno giovedì 13 aprile 2017 08:21:38 UTC+2, Gennaro ha scritto:
>
>> Ogni paese ha un sistema scolastico suo, con pregi e difetti.
>
> Mi sfuggono i pregi di quello italiano.
>
La scuola italiana (ovvviamente in generale, secondo normativa) ha una
buona impostazione per le conoscenze. Fatta bene, la scuola insegna fin
troppi contenuti agli alunni.Un confronto con la scuola americana, ad
esempio, sarebbe fin troppo facile.
Pecca per le compentenze, ovvero per lo scollamento fra scuola e realtà
lavorativa. Ed infatti, la moda del momento è la scuola per competenze....

>> Le *troppe* lezioni di cui parli, lo saranno in relazione ad alcuni
>> ordinamenti e non ad altri. In Italia, ti stanno dicendo, se ne
>> perdono fin troppe a causa di attività che con la scuola non c'entrano
>> proprio niente.
>
> Guarda che è esattamente quello che dico io, meno ore, ma effettive,
> e poi possibilità di restare a scuola per attività non curriculari. Perché
gli insegnanti non lo chiedono?

E che c'entrano gli insegnanti con le attività non curriculari? Se ci
sono attività non curriculari non riguardano loro, a meno che non se ne
occupino su base volontaria. Tempo fa Renzi aveva proposto l'apertura
pomeridiana delle scuole come oratorio: la facessero, ma con la funzione
docente non c'entra nulla.


>
>> Colpa di un sistema educativo e giudiziario italiano che entrando a
>> gamba tesa (complice anche l'ingerenza dei genitori) anche nel mondo
>> della scuola, ha creato dei mostri giuridici impressionanti.
>
> E perché non protestate contro questi mostri giuridici?
>
Si protesta eccome, ma fa comodo a troppi una scuola assistenzialista ed
inclusiva.

>>> Ed il tutto viene fatto con MENO insegnanti che in Italia e con MENO ore
"curriculari".
>>>
>> Invece di battersi per questa *****ata numerica che non è indicativa di
>> nulla, sarebbe il caso di pretendere qualità sempre maggiore, non un
>> risparmio fine a se stesso.
>
> Secondo me è indicativa dello spreco di risorse che c'è in Italia.
>
Se vai dietro alle mode del momento ed alle stronzate che dicono sugli
insegnanti, sul loro numero ecc ecc
fai poca strada. Il vero spreco di risorse non è il numero dei docenti,
che in linea di principio più abbassa il rapporto docenti/alunni e
meglio è, ma quell'enorme massa di soldi che finisce nel MOF e che si
perde nei rivoli degli inutili progetti e progettini extracurricolari.
Perché allora si fanno?
I DS son contenti perché più organizzano progetti e più bonus
prendono; i docenti guadagnano qualcosa extra; i genitori son contenti
così i figli stanno a scuola fino a quando non tornano dal lavoro; gli
alunni son contenti così son giustificati per il giorno dopo; le varie
associazioni son contente così con la scuola mangiano pure loro....
Marco O. dal quark bunga bunga 13 Apr 2017 16:59
Il giorno giovedì 13 aprile 2017 16:48:46 UTC+2, Gennaro ha scritto:

> La scuola italiana (ovviamente in generale, secondo normativa) ha una
> buona impostazione per le conoscenze.

Parlavo dei vantaggi dati dalle peculiarità italiane, ed in particolare
dall'eccessivo numero di insegnanti.

> E che c'entrano gli insegnanti con le attività non curriculari?

Alcune in alcuni paesi sono fatte degli insegnanti. Per esempio l'ora di classe
in Svizzera è fatta dal coordinatore di classe come attività extra, prevista
dalla mansione del coordinatore di classe. Comunque c'entra con l'eccessivo
numero di insegnanti, in particolare alle elementari. Una scuola elementare
svizzera o francese con 20 classi ha 20 maestri e 2 bidelli, una italiana con un
corso a TP e gli altri a 27 ore ha 30 maestri e 4 bidelli, però la scuola
francese oltre ai 20 maestri ed ai 2 bidelli ha del personale, privo di
equivalente in Italia, che si occupa delle attività non curriculari.

>> Secondo me è indicativa dello spreco di risorse che c'è in Italia.
>>
> Se vai dietro alle mode del momento ed alle stronzate che dicono sugli
> insegnanti, sul loro numero ecc ecc
> fai poca strada. Il vero spreco di risorse non è il numero dei docenti,
> che in linea di principio più abbassa il rapporto docenti/alunni e
> meglio è, ma quell'enorme massa di soldi che finisce nel MOF e che si
> perde nei rivoli degli inutili progetti e progettini extracurricolari.

Sai che all'estero ce ne sono ancora di più?

M.

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Il sistema scolastico italiano | Tutti i gruppi | it.istruzione.scuola | Notizie e discussioni scuola | Scuola Mobile | Servizio di consultazione news.